Storia

La Nostra storia imprenditoriale inizia a metà del novecento, quando Gregorio Nodessi Proietti intraprese l’attività di costruttore coinvolgendo la famiglia al completo, compresa la moglie.
Nel tempo, attraverso la costruzione di diversi immobili soprattutto nella zona di San Sisto (PG), si è consolidata l’attività e si è attuata una diversificazione dal settore costruzioni per puntare sull’energia pulita.
Ogni passaggio nello sviluppo delle civiltà umane a livello economico, sociale e culturale ha avuto bisogno dell’uso di fonti energetiche sempre più potenti e maggiormente disponibili.
Lo sviluppo industriale comportò un uso sempre più diffuso dell’elettricità in tutte le attività umane e, specie nelle società occidentali, non ci si rese conto che le riserve mondiali dei combustibili fossili non erano illimitate e prima o poi si sarebbero esaurite.
La crisi petrolifera del 1973 e le guerre che si sono susseguite ha indotto tutti i paesi a ricercare nuove fonti di energia e si è dimostrato che le risorse energetiche alternative necessarie al Paese per vivere possono essere reperite senza danneggiare l’ambiente e rispettando il più possibile equilibri che non possono essere ulteriormente alterati in quanto già precari.
Inoltre, dipendere dal petrolio vuol dire fronteggiare una bolletta energetica sempre più cara e insopportabile per tutti i paesi che non ne dispongono e che si dimostra sempre più fonte di guerra e di tragedie per la stragrande maggioranza dei popoli della terra.
Scegliere le fonti rinnovabili significa non pregiudicare le risorse naturali per le generazioni future.

Partendo da questi concetti e nell’ottica di diversificazione aziendale nacque Ecoelettrica, società operante nel settore della produzione di energie rinnovabili da 16 anni, che ha saputo evolversi grazie ad acquisizioni e progetti elaborati in proprio.
In un periodo di incertezza del mercato elettrico il gruppo Nodessi punta al rinnovabile, infatti Ecoelettrica parte dalla riattivazione di centrali idroelettriche ex proprietà Agip utilizzate per i servizi alle miniere.
Inizialmente si è puntato all’utilizzo dell’energia idraulica poiché è la forma di energia rinnovabile attualmente più utilizzata dall’uomo per la conversione in energia elettrica risalente al tempo degli antichi romani e greci. Essa si rende disponibile attraverso il ciclo dell’acqua e delle precipitazioni atmosferiche ed è facilmente accumulabile. Questa caratteristica e la peculiarità di poterne usufruire proprio nei momenti di maggior bisogno, rende l’energia idroelettrica particolarmente pregiata se confrontata con le altre tipologie.

Il settore energetico rinnovabile è caratterizzato da delicati rapporti con le amministrazioni ma anche con le realtà locali, è per questo che i nuovi progetti hanno sempre puntato ad una integrazione ambientale e al ripristino, o alla creazione, di servizi per le comunità locali; tale visione ha pregiudicato investimenti di solo tipo speculativo ma non compatibili con il concetto di sviluppo sostenibile.

L’ingresso nel settore idroelettrico avvenne con l’acquisizione di una società già operante: “Ecoelettrica s.r.l.”.
Il settore energia dà nuovi stimoli per colmare le difficoltà incontrate e ottimizzare i processi e le lavorazioni sia delle realtà in proprio che conto terzi; nasce allo scopo “Hyperion srl”.
Le varie iniziative che si prospettano sono intraprese con società dedicate ai vari settori: eolico, agricoltura, biomasse, fotovoltaico, sviluppo software, imballaggi etc.
L’azienda, seppur crescendo di collaboratori, rimane fedele all’idea di impresa familiare affidando ai membri i ruoli consoni alla figura:
Gianfranco – Presidente
Simone – Reparto Amministrativo
Gianluca – Reparto Tecnico
Fiorella – Segreteria

La Nostra società è fondata nelle costruzioni ma è proiettata nel futuro alla ricerca dell’innovazione utile e intelligente.